SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Segnalazione e commenti su eventi collegati a manifestazioni pirotecniche.

Moderatori: Carlo, Gj Power

Rispondi
Avatar utente
Socio
Pirovago Senior
Messaggi: 774
Iscritto il: sabato 5 settembre 2009, 10:24
Località: COMISO (Rg)
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da Socio »

Aloisio ha scritto:Le tradizioni vanno rispettate nel loro luogo di origine...chi vuole vedere un certo tipo di spettacolo deve andare nella terra dove è tradizione
Condivido in pieno! Io sono dell’idea che ciascuna festa debba mantenere intatte di anno in anno le sue tradizioni, portando avanti quella struttura propria che la caratterizza da sempre…e, solo quando le offerte raccolte dal comitato lo permettono, aggiungere in via eccezionale una novità (es. piromusicale, batteria, accensione musicale, fontane danzanti, cantante, video mapping, mongolfiere, ecc.)…ma, sottolineo, solo quando le offerte raccolte dal comitato sono maggiori delle aspettative e solo in via eccezionale per un anno: non si può ripetere la novità per diversi anni, facendola diventare parte della struttura tipica di quella festa, perché altrimenti tutte le feste diventerebbero uguali (cambierebbe solo la denominazione della località e il Santo festeggiato) e si correrebbe, inoltre, il rischio di dover limitare i budjet necessari per la realizzazione di quelle voci che sono comprese nella struttura tipica della festa, per realizzare la novità (con l’ulteriore rischio di non riuscire a far bene né l’una e né l’altra).
Personalmente credo che Adelfia potrà continuare ad essere la regina delle feste mantenendo 6 fuochisti: tutti e 6 per realizzare un diurno (il pomeriggio del 10) e un notturno (1 la sera del 9, 4 la sera del 10, 1 la sera dell’11 a conclusione dei festeggiamenti). Quando le offerte sono tali da non consentire di poter mettere i fuochisti nelle possibilità di realizzare spettacoli degni di Adelfia, contrattare 5 fuochisti e ridurre qualcosina sui notturni.
E poi, altra caratteristica tipica di Adelfia da mantenere sono i concerti dei corpi bandistici.
Festa Maria SS. Addolorata - Comiso (RG)
https://www.facebook.com/addoloratacomiso.it/

Avatar utente
enzoprince
Pirovago Senior
Messaggi: 2060
Iscritto il: domenica 15 luglio 2012, 20:08
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da enzoprince »

Che dire anche quest anno un programma di una festa normale; nn da "REGINA DELLE FESTE" ad Adelfia credo che più che crisi finanziaria c è crisi di competenza,nulla da togliere alle ditte ,ma fino a qualche anno fa ci si tornava sodisfatti sia nella lettura del programma,che il giorno 11novembre alle 0.00 a chiusura di tutto il vero proprio FESTIVAL PIROTECNICO.
Anche il fatto di prolungata la festa fino al 12 e togliere 1 fuoco il 10 sera nn mi vede per niente d accordo, quindi sarebbe stato più giusto fare : il 10 novembre col piromusicale si chiude la parte pirotecnica giorno 11 2 notturni e il 12 l ultimo notturno. Giusto per rendere più appetibile la festa .
[b][color=#FF0000]La Fede nel cuore e la pirotecnica nell' anima[/color][/b]

Avatar utente
delleo
Pirovago Senior
Messaggi: 1778
Iscritto il: mercoledì 14 febbraio 2007, 16:07
Località: Terlizzi
Contatta:
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da delleo »

Purtroppo x chi come me 40enne abbondante segue la festa da 28 anni ha in mente,come riportato in post precedente,6 diurni di spessore con una valanga di bombe da tiro,fermate e bomboloni caricati a spalla,inizio alle 14 e fine avvolte alle 18:30,4 notturni incredibili con mille novità che si rivedevano nell annata successiva.Per le nuove generazioni forse è sottolineo forse l'importante è riempire con la massa che affolla e affollera' sempre Adelfia.Per esperti e appassionati come me,ci rimane di Accontentarci sperando in un cmq Buon 2017 adelfiese e con calma un ritorno alle origini

Avatar utente
robytranese
Pirovago Senior
Messaggi: 1956
Iscritto il: venerdì 27 agosto 2010, 13:26
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da robytranese »

Aloisio ha scritto:Le tradizioni vanno rispettate nel loro luogo di origine...chi vuole vedere un certo tipo di spettacolo deve andare nella terra dove è tradizione
Voglio essere per una visione più ampia. Essendo Adelfia la capitale, il santuario della pirotecnica italiana ritengo che vi si debba sentire rappresentata ogni grande e bella realtà che la compone.
Se dobbiamo fare questo discorso, visto che la pirotecnica non è nata come tradizione italiana, si debba andare soltanto in Oriente per vedere i fuochi d'artificio.
Così come un certo modo di impostare e concepire lo spettacolo pirotecnico è nato e si è sviluppato in Campania: stando così le cose non avremmo dovuto accettare ad Adelfia l'usanza rinomata di chiamare fuochisti partenopei.
Ben ci sta l'idea di continuare l'usanza (ereditata da greci e romani) di accogliere impulsi di realtà diverse, affiancarli tra loro e rielaborarli.
Saremmo privati della felice esperienza della ditta Del Vicario se non ci fosse stato il fecondissimo incontro tra scuola pirotecnica dauna e scuola pirotecnica napoletana, oltre che dei grandi spettacoli del 2010 se non fossero stati accettati dai maestri dei cilindri gli impulsi della scuola siciliana.

Avatar utente
valery
Pirovago Senior
Messaggi: 1702
Iscritto il: domenica 29 maggio 2011, 15:06
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da valery »

delleo ha scritto: e con calma un ritorno alle origini
Difficile a dirsi dato che le feste ogni anno decadono.
Purtroppo è la triste realtà; Più andremo avanti è peggio sarà (non faccio rifermento ad Adelfia).
Un esempio Carbonara, per colpa di un prete la festa patronale si è trasformata in una sottospecie di Sagra..
BEATIFUL FIREWORKS

Avatar utente
pierinodelgenio
Pirovago Senior
Messaggi: 8586
Iscritto il: lunedì 18 febbraio 2008, 9:06
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da pierinodelgenio »

valery ha scritto:
delleo ha scritto: e con calma un ritorno alle origini
Difficile a dirsi dato che le feste ogni anno decadono.
Purtroppo è la triste realtà; Più andremo avanti è peggio sarà (non faccio rifermento ad Adelfia).
Un esempio Carbonara, per colpa di un prete la festa patronale si è trasformata in una sottospecie di Sagra..
Ciao "valery"
Purtroppo più di noi siamo costretti a dire (per colpa di un prete ecc. ecc.)io ti dico che non è così!
quando in una località si insedia un nuovo Parroco a lui non resta altro che al primo anno di osservare ciò che è stato
fatto l'anno precedente, e poi caso mai dare delle direttive in merito,così come all'interno della Parrocchia,il problema più grosso non sono i nuovi Parroci,ma dei cittadini locali di cui lui si fà scudo,sono proprio questi che nella maggior parte di ogni località non anno a cuore le loro tradizioni e fanno di tutto per mettere il bastone fra le ruote ai Comitati Feste,e quì bisogna avere il supporto unito dei cittadini cosa non facile,perchè!da dietro fanno una faccia critica verso il Prete ed i suoi seguaci,e poi si nascondono quando c'è il bisogno di essere uniti con una protesta pacifica,,ed è quì che il Prete prende il sopravvento nel decidere a modo suo insieme coi suoi (parrocchianielli locali che non anno voglia di far nulla)se non solo a decidere mai con le loro tasche! ma con il ricavato di quei cittadini che contribuiscono quando loro organizzano un qualcosa.Valery è un mini riassunto di ciò che si nota in più località,io penso che con una buona unità d'intenti da parte di tutti,Amministrazione Comunali,enti locali,Cittadini,Prete e Comitati Feste,si possono raggiungere dei buoni traguardi.
I miei saluti

Avatar utente
robytranese
Pirovago Senior
Messaggi: 1956
Iscritto il: venerdì 27 agosto 2010, 13:26
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da robytranese »

valery ha scritto:
delleo ha scritto: e con calma un ritorno alle origini
Difficile a dirsi dato che le feste ogni anno decadono.
Purtroppo è la triste realtà; Più andremo avanti è peggio sarà (non faccio rifermento ad Adelfia).
Un esempio Carbonara, per colpa di un prete la festa patronale si è trasformata in una sottospecie di Sagra..
Non tutte le feste sono in decadenza. Ne sono una testimonianza la realtà in rinascita di Castro e quella in forte crescita di Vignacastrisi e di Trani; altri contesti invece mantengono un buon livello alto (Diso, Siano, Somma Vesuviana e si potrebbe andare avanti).
Adelfia è in decadenza momentanea per le scelte sbagliate del comitato attuale, non per altro.

Aloisio
Pirovago Attivo
Messaggi: 293
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 11:31
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da Aloisio »

robytranese ha scritto:
Aloisio ha scritto:Le tradizioni vanno rispettate nel loro luogo di origine...chi vuole vedere un certo tipo di spettacolo deve andare nella terra dove è tradizione
Voglio essere per una visione più ampia. Essendo Adelfia la capitale, il santuario della pirotecnica italiana ritengo che vi si debba sentire rappresentata ogni grande e bella realtà che la compone.
Se dobbiamo fare questo discorso, visto che la pirotecnica non è nata come tradizione italiana, si debba andare soltanto in Oriente per vedere i fuochi d'artificio.
Così come un certo modo di impostare e concepire lo spettacolo pirotecnico è nato e si è sviluppato in Campania: stando così le cose non avremmo dovuto accettare ad Adelfia l'usanza rinomata di chiamare fuochisti partenopei.
Ben ci sta l'idea di continuare l'usanza (ereditata da greci e romani) di accogliere impulsi di realtà diverse, affiancarli tra loro e rielaborarli.
Saremmo privati della felice esperienza della ditta Del Vicario se non ci fosse stato il fecondissimo incontro tra scuola pirotecnica dauna e scuola pirotecnica napoletana, oltre che dei grandi spettacoli del 2010 se non fossero stati accettati dai maestri dei cilindri gli impulsi della scuola siciliana.
Caro Roby se vogliamo fare delle acrobazie dialettiche mi inviti a nozze,ma questa non è nè la sede nè il momento. Ti invito a leggere la citazione della stessa frase da parte di Socio...Lui ha capito perfettamente lo spirito della mia affermazione. Per rispondre a te mi limito a citare un caso nel casertano,in un paese dove la gara pirotecnica era una classica...Da qualche anno quella festa è stata inzeppata di batterie sanseveresi o bolognesi che dirsi voglia. Della classica gara pirotecnica non è rimasto un accidente (perdona il termine un po forte)...Mi rendo conto che c'è una responsabilità da parte di chi organizza,ma per rispondere a te devo porti amia volta una domanda ...Ti sembra ovvio distruggere una tradizione del posto sostituendola con quella di un'altra regione?....Per favore Roby, non scomodare i cinesi come inventori dei fuochi artificiali e gli scambi di civiltà nell'antico Mediterraneo...

Aloisio
Pirovago Attivo
Messaggi: 293
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 11:31
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da Aloisio »

Socio ha scritto:
Aloisio ha scritto:Le tradizioni vanno rispettate nel loro luogo di origine...chi vuole vedere un certo tipo di spettacolo deve andare nella terra dove è tradizione
Condivido in pieno! Io sono dell’idea che ciascuna festa debba mantenere intatte di anno in anno le sue tradizioni, portando avanti quella struttura propria che la caratterizza da sempre…e, solo quando le offerte raccolte dal comitato lo permettono, aggiungere in via eccezionale una novità (es. piromusicale, batteria, accensione musicale, fontane danzanti, cantante, video mapping, mongolfiere, ecc.)…ma, sottolineo, solo quando le offerte raccolte dal comitato sono maggiori delle aspettative e solo in via eccezionale per un anno: non si può ripetere la novità per diversi anni, facendola diventare parte della struttura tipica di quella festa, perché altrimenti tutte le feste diventerebbero uguali (cambierebbe solo la denominazione della località e il Santo festeggiato) e si correrebbe, inoltre, il rischio di dover limitare i budjet necessari per la realizzazione di quelle voci che sono comprese nella struttura tipica della festa, per realizzare la novità (con l’ulteriore rischio di non riuscire a far bene né l’una e né l’altra).
Personalmente credo che Adelfia potrà continuare ad essere la regina delle feste mantenendo 6 fuochisti: tutti e 6 per realizzare un diurno (il pomeriggio del 10) e un notturno (1 la sera del 9, 4 la sera del 10, 1 la sera dell’11 a conclusione dei festeggiamenti). Quando le offerte sono tali da non consentire di poter mettere i fuochisti nelle possibilità di realizzare spettacoli degni di Adelfia, contrattare 5 fuochisti e ridurre qualcosina sui notturni.
E poi, altra caratteristica tipica di Adelfia da mantenere sono i concerti dei corpi bandistici.
Hai compreso in pieno lo spirito della mia affermazione...TI SALUTO:

Avatar utente
robytranese
Pirovago Senior
Messaggi: 1956
Iscritto il: venerdì 27 agosto 2010, 13:26
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da robytranese »

Aloisio ha scritto:
robytranese ha scritto:
Aloisio ha scritto:Le tradizioni vanno rispettate nel loro luogo di origine...chi vuole vedere un certo tipo di spettacolo deve andare nella terra dove è tradizione
Voglio essere per una visione più ampia. Essendo Adelfia la capitale, il santuario della pirotecnica italiana ritengo che vi si debba sentire rappresentata ogni grande e bella realtà che la compone.
Se dobbiamo fare questo discorso, visto che la pirotecnica non è nata come tradizione italiana, si debba andare soltanto in Oriente per vedere i fuochi d'artificio.
Così come un certo modo di impostare e concepire lo spettacolo pirotecnico è nato e si è sviluppato in Campania: stando così le cose non avremmo dovuto accettare ad Adelfia l'usanza rinomata di chiamare fuochisti partenopei.
Ben ci sta l'idea di continuare l'usanza (ereditata da greci e romani) di accogliere impulsi di realtà diverse, affiancarli tra loro e rielaborarli.
Saremmo privati della felice esperienza della ditta Del Vicario se non ci fosse stato il fecondissimo incontro tra scuola pirotecnica dauna e scuola pirotecnica napoletana, oltre che dei grandi spettacoli del 2010 se non fossero stati accettati dai maestri dei cilindri gli impulsi della scuola siciliana.
Caro Roby se vogliamo fare delle acrobazie dialettiche mi inviti a nozze,ma questa non è nè la sede nè il momento. Ti invito a leggere la citazione della stessa frase da parte di Socio...Lui ha capito perfettamente lo spirito della mia affermazione. Per rispondre a te mi limito a citare un caso nel casertano,in un paese dove la gara pirotecnica era una classica...Da qualche anno quella festa è stata inzeppata di batterie sanseveresi o bolognesi che dirsi voglia. Della classica gara pirotecnica non è rimasto un accidente (perdona il termine un po forte)...Mi rendo conto che c'è una responsabilità da parte di chi organizza,ma per rispondere a te devo porti amia volta una domanda ...Ti sembra ovvio distruggere una tradizione del posto sostituendola con quella di un'altra regione?....Per favore Roby, non scomodare i cinesi come inventori dei fuochi artificiali e gli scambi di civiltà nell'antico Mediterraneo...
Ad Adelfia non si è proceduto (almeno fino a quando si sono fatte le sanseveresi) per rimpiazzo ma per affiancamento. Si sono viste batterie stupende che a questa festa hanno solo aggiunto, senza nulla togliere. Se pensiamo al fatto che nel 2014 l'eccezionale batteria di Chiarappa fu seguita dai grandi diurni di Lieto, Di Candia e Di Matteo... davvero, no, non riesco a vederci niente di sbagliato, è una piacevolissima ed arricchente aggiunta.
Se c'è qualcosa che sta risucchiando fondi è il piromusicale e solo negli ultimi due anni.
Ben venga l'affiancamento (non la sostituzione) di tradizioni pirotecniche di più zone d'Italia ad Adelfia, di modo che essa possa rappresentare la capitale dei fuochi d'artificio della nostra nazione.

Avatar utente
valery
Pirovago Senior
Messaggi: 1702
Iscritto il: domenica 29 maggio 2011, 15:06
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da valery »

Ma nel 2013 e 2014, anche se c’era la batteria e il piromusicale, comunque abbiamo assistito a delle grandi sparate, un esempio i due notturni di Di Candia e Di Matteo il 9 Novembre 2014!
Per non parlare dei diurni del 2013, tanto di ossequi
E chi li vede più
BEATIFUL FIREWORKS

Avatar utente
robytranese
Pirovago Senior
Messaggi: 1956
Iscritto il: venerdì 27 agosto 2010, 13:26
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da robytranese »

valery ha scritto:Ma nel 2013 e 2014, anche se c’era la batteria e il piromusicale, comunque abbiamo assistito a delle grandi sparate, un esempio i due notturni di Di Candia e Di Matteo il 9 Novembre 2014!
Per non parlare dei diurni del 2013, tanto di ossequi
E chi li vede più
Ben vengano, come ho detto prima, delle aggiunte. Purchè però rimangano aggiunte e non prosciughino i fondi da destinarsi alla gara diurna come si fa tuttora con il piromusicale!
Sarebbe come se i napoletani smettessero di investire sulla pizza per incentrarsi sulla colazione all'inglese! Il legame che ha Adelfia con le grandi sparate diurne è lo stesso: è un vincolo ombelicale, materno. I turisti olandesi, tedeschi, cinesi non vanno in questa cittadina del barese per vedere un piromusicale malfatto, ma perchè si aspettano di vedere grandi diurni! E come loro anche napoletani, pugliesi e lucani.
Quindi occorre tutelare i diurni almeno per la loro portata turistica, economica.

maiorese
Pirovago Attivo
Messaggi: 363
Iscritto il: venerdì 10 luglio 2009, 1:03
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da maiorese »

Scusatemi tutti,ma da un pò stò solo leggendo critiche velate e non alla prossima festa di Adelfia 2017,io consiglierei di rimandare il tutto al dopo festa.Sembra che tutti sappiano che i budget dei diurni siano diminuiti per finanziare il piromusicale,che gli spettacoli non siano all'altezza di Adelfia,che tutto è sbagliato.Io non conosco il nuovo comitato,non sò di costi di questo o di quello spettacolo aspettiamo lo svolgimento delle festa e ripeto,solo dopo con dati di fatto scriviamo e non sui "ho sentito dire".Spero e mi auguro di passare due giorni belli insieme agli amici pirovaghi e di sconfessare i corvi che continuano a pontificare e criticare senza averne causa.

Avatar utente
robytranese
Pirovago Senior
Messaggi: 1956
Iscritto il: venerdì 27 agosto 2010, 13:26
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da robytranese »

Le mie critiche sono basate solo su cose già avvenute (2015 e soprattutto 2016). Non mi esprimo più di tanto sulla festa del 2017 e non lo farò fino a quando 5 Botte non avrà lanciato l'ultimo colpo scuro dello spettacolo notturno del 10 novembre.

Aloisio
Pirovago Attivo
Messaggi: 293
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 11:31
Re: SAN TRIFONE 2017 ADELFIA(BA)

Messaggio da Aloisio »

robytranese ha scritto:
valery ha scritto:
delleo ha scritto: e con calma un ritorno alle origini
Difficile a dirsi dato che le feste ogni anno decadono.
Purtroppo è la triste realtà; Più andremo avanti è peggio sarà (non faccio rifermento ad Adelfia).
Un esempio Carbonara, per colpa di un prete la festa patronale si è trasformata in una sottospecie di Sagra..
Non tutte le feste sono in decadenza. Ne sono una testimonianza la realtà in rinascita di Castro e quella in forte crescita di Vignacastrisi e di Trani; altri contesti invece mantengono un buon livello alto (Diso, Siano, Somma Vesuviana e si potrebbe andare avanti).
Adelfia è in decadenza momentanea per le scelte sbagliate del comitato attuale, non per altro.
Il tuo ottimismo commuove più che rincuora...Vallo a dire agli addetti ai lavori che la situazione generale (non mi riferisco ad Adelfia) non è in decadenza...Non voglio annoiare con un lungo elenco. Cito solo due ex piazze pirotecniche....Turi (S.Oronzo) 6 fochisti e Ginosa 5 fochisti..Se faccio tutto l'elenco sono un centinaio di sparate in meno sommando tutte le gare scomparse .Se per te è un quadro ricuorante bontà tua...


Rispondi

Torna a “Segnalazione eventi - anno 2017”