RAPALLO (GE) - "Feste di Luglio 2014"

Segnalazione e commenti su eventi collegati a manifestazioni pirotecniche.

Moderatori: Carlo, Gj Power

Avatar utente
FENICI
Pirovago Senior
Messaggi: 1257
Iscritto il: lunedì 17 settembre 2007, 21:18
Re: RAPALLO (GE) - "Feste di Luglio 2014"

Messaggio da FENICI »

Raffaele2012 ha scritto:
stefano ha scritto:(...) Solidarietà ai Massari del Sestiere Cerisola è stata espressa da parte degli altri Sestieri e non solo, sia per la “beffa” subita che per il “danno” patito, in quanto gli stessi, nonostante l’impegno profuso, hanno dovuto corrispondere alla ditta pirotecnica l’intero pattuito."
Qualcuno risponderà che è per legge, mentre altri faranno riferimento a regole di mercato. In un caso o nell'altro, comunque, resta sempre illogica la scelta di pagare per intero uno sparo non realizzato, visto che il materiale può essere sempre incendiato altrove.

In casi simili, perciò, potrebbe essere sacrosanto solo un "rimborso spese" (5, 10 per cento del pattuito ???) e null'altro.

Insomma, è sempre necessario dare spazio al buon senso nel rapporto fra committenti ed esecutori.

PREMETTO...... parere personale.................per me e' giusto come si e' comportato il comitato,(al posto del mio collega avrei preteso cio' anche io) quello che lei scrive non e' ne in cielo ne in terra, ma LEI ha una fabbrica? Sa i costi giornalieri, mensili, annuali per tenere ATTIVA(funzionante) un'attivita', anticipi di denaro per le materie prime, manodopera ecc ecc, e perche' ci dovremmo accontentare del 10%.................(NON CI SIAMO ANCORA ATTREZZATI PER PARLARE CON IL SIGNORE DIO NOSTRO) SALUTI ADRIANO FENICI

Avatar utente
stefano
Pirovago Senior
Messaggi: 2370
Iscritto il: martedì 6 febbraio 2007, 12:56
Località: Rapallo (Ge)
Contatta:
Re: RAPALLO (GE) - "Feste di Luglio 2014"

Messaggio da stefano »

FENICI ha scritto:
Raffaele2012 ha scritto:
stefano ha scritto:(...) Solidarietà ai Massari del Sestiere Cerisola è stata espressa da parte degli altri Sestieri e non solo, sia per la “beffa” subita che per il “danno” patito, in quanto gli stessi, nonostante l’impegno profuso, hanno dovuto corrispondere alla ditta pirotecnica l’intero pattuito."
Qualcuno risponderà che è per legge, mentre altri faranno riferimento a regole di mercato. In un caso o nell'altro, comunque, resta sempre illogica la scelta di pagare per intero uno sparo non realizzato, visto che il materiale può essere sempre incendiato altrove.

In casi simili, perciò, potrebbe essere sacrosanto solo un "rimborso spese" (5, 10 per cento del pattuito ???) e null'altro.

Insomma, è sempre necessario dare spazio al buon senso nel rapporto fra committenti ed esecutori.

PREMETTO...... parere personale.................per me e' giusto come si e' comportato il comitato,(al posto del mio collega avrei preteso cio' anche io) quello che lei scrive non e' ne in cielo ne in terra, ma LEI ha una fabbrica? Sa i costi giornalieri, mensili, annuali per tenere ATTIVA(funzionante) un'attivita', anticipi di denaro per le materie prime, manodopera ecc ecc, e perche' ci dovremmo accontentare del 10%.................(NON CI SIAMO ANCORA ATTREZZATI PER PARLARE CON IL SIGNORE DIO NOSTRO) SALUTI ADRIANO FENICI
A mio modo di vedere, per quanto riguarda il compenso spettante al pirotecnico in caso di annullamento dello spettacolo, ritengo che, per legge e anche per prassi, valgano sempre e comunque le clausole contrattuali concordate tra committente ed esecutore, poi ovviamente, specialmente se i rapporti tra pirotecnici e comitati sono pluriennali, spesso può capitare che ci si venga incontro a vicenda.
Un caro saluto Adriano.
La mia pagina personale su Flickr:
https://www.flickr.com/photos/30232377@N08/


Rispondi

Torna a “Segnalazione eventi - anno 2014”