Benvenuto sul Forum di PIROVAGANDO. Se sei già registrato, puoi accedere anche con il tuo account Facebook.

Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Moderatore: salvatore

Avatar Pirovago
Horas
Moderatore
Messaggi: 5112
Iscritto il: martedì 16 ottobre 2007, 16:37
Località: Messina
Contatta:

Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda Horas » giovedì 27 dicembre 2012, 15:12

Ciao a tutti mi farebbe piacere conoscere il vostro parere su quest'intervista che ho fatto ad uno dei titolari della NovarLux, Giuseppe Da Campo Ferrara, cosa pensate delle luminarie di questa ditta. :)
Razzo... grinsmile
Avatar Pirovago
robytranese
Pirovago Senior
Messaggi: 1956
Iscritto il: venerdì 27 agosto 2010, 13:26

Re: Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda robytranese » giovedì 27 dicembre 2012, 16:36

Bel servizio questo regalatoci da Orazio... mi è piaciuta molto la definizione delle luminarie come "Arte che illumina la Festa". Very good! :D
Avatar Pirovago
Raffaele2012
Pirovago Senior
Messaggi: 3212
Iscritto il: giovedì 22 marzo 2007, 16:49

Re: Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda Raffaele2012 » giovedì 27 dicembre 2012, 17:47

Fra gli ultimi servizi del 2012 di Pirovagando.it, v'è anche questo interessantissimo realizzato colla preziosa collaborazione di Horas, al quale vanno i miei più graditi apprezzamenti.

Tuttavia l'incontro col sig. Giuseppe Da Campo Ferrara, cotitolare della ditta Novarlux sita a Novara di Sicilia (ME), fa emergere fin da subito degli elementi di grave criticità.

Mi spiego.

In primo luogo, nell'ambito dell'intervista vera e propria, la provvidenziale e sincera ammissione di una tecnologia LED incapace di pareggiare la luminosità ambientale delle lampadine incandescenti è "mangiata" nel giro di poche righe da un veloce saggio di "ipocrisia proto-ambientalista" (Risparmio energetico in rispetto della natura prima di tutto). E così si sa, con buona pace del protocollo di Kyoto, che Madre Natura risulta di già stata salvata da 3-4 accensioni ANNUALI di archi e pannelli lungo pochi assi viari di questa o quella località.

In secondo luogo, poco prima del succitato saggio di ipocrisia, l'intervistato sostiene: << Affermare che passare al Led sia vantaggioso è quasi scontato >>. Egli però evita ogni specificazione sulla "parte" in grado di cogliere cotali benefici: la categoria dei lumisti, in grado di risparmiare sul consumo energetico e di mantenere nel contempo alti importi fatturieri grazie a più forti costi di ammortamento delle lampadine LED (in relazione a quelle tradizionali).

Posto ora una foto correlata al servizio. In essa è ben sintetizzato il SINISTRO EVOLVERSI dell'artigianato luminoso. Da una scenografia di lampadine incandescenti multicolore, infatti, si passa all'incedere artisticamente mortificante di impianti led appena bi-colori: a volte bianco-obitorio; altre volte blu-acquario (dove tutti paiono esser chiamati a stare... muti come i pesci).

Immagine

Più dei lumisti che dovrebbero far sindacato, dovrebbero essere gli organizzatori di Feste Patronali Esterne nel sud Italia ad acquisire coscienza dell'antistoricità, dell'anti-arte e dell'antieconomicità alle spalle di taluni elementi come i lumi led.

Ma ciò non accadrà mai perchè molte volte, purtroppo, i gruppi organizzatori di queste kermesse sono un bollito misto di gioiosa ingenuità, legittimo pressapochismo e palesi conflitti di interesse: e in quest'ultima ottica non sono poche le località del Meridione italiano dove i lumisti esercitano una pesante influenza in sede decisionale, altro che vivere da Terzo Mondo!
I fuochi marciano nel tempo e nel silenzio. (Francesco Nicassio)
Avatar Pirovago
Horas
Moderatore
Messaggi: 5112
Iscritto il: martedì 16 ottobre 2007, 16:37
Località: Messina
Contatta:

Re: Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda Horas » giovedì 27 dicembre 2012, 18:08

Grazie per i complimenti Raffaele, mi permetto di rispondere al tuo post, perché secondo me ogni cosa che tecnologicamente è avanzata è rompe nettamente con il passato deve percorrere una sua strada, migliorarsi e poi diventare di uso comune. Questo discorso riguarda i LED, oggi non sono all'altezza delle vecchie lampade ad incandescenza, ma molto probabilmente con il passare del tempo riusciranno a non farle rimpiangere.
Razzo... grinsmile
Avatar Pirovago
Raffaele2012
Pirovago Senior
Messaggi: 3212
Iscritto il: giovedì 22 marzo 2007, 16:49

Re: Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda Raffaele2012 » giovedì 27 dicembre 2012, 18:11

Horas ha scritto:Questo discorso riguarda i LED, oggi non sono all'altezza delle vecchie lampade ad incandescenza, ma molto probabilmente con il passare del tempo riusciranno a non farle rimpiangere.

Giungerà, allora, anche il momento dei cali degli importi nella fattura? Quanti dubbi vi sono a riguardo!
I fuochi marciano nel tempo e nel silenzio. (Francesco Nicassio)
Avatar Pirovago
Horas
Moderatore
Messaggi: 5112
Iscritto il: martedì 16 ottobre 2007, 16:37
Località: Messina
Contatta:

Re: Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda Horas » giovedì 27 dicembre 2012, 18:41

Raffaele2012 ha scritto:
Horas ha scritto:Questo discorso riguarda i LED, oggi non sono all'altezza delle vecchie lampade ad incandescenza, ma molto probabilmente con il passare del tempo riusciranno a non farle rimpiangere.

Giungerà, allora, anche il momento dei cali degli importi nella fattura? Quanti dubbi vi sono a riguardo!

Secondo te l'installazione di luminarie attualmente è troppo pagata?
Razzo... grinsmile
Avatar Pirovago
moschetteria a capomorto
Pirovago Senior
Messaggi: 1107
Iscritto il: giovedì 1 marzo 2007, 14:06

Re: Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda moschetteria a capomorto » giovedì 27 dicembre 2012, 20:02

dalla foto qui postata un tripudio di colori risalta la sua bellezza. ci sta veramente bene. un caloroso saluto e auguri di buon anno alla ditta novarlux e anche a te horas. in bocca al lupo per questa grande azienda di Novara di Sicilia. by Marco. auguri alla famiglia di Pirovagando.
Avatar Pirovago
Raffaele2012
Pirovago Senior
Messaggi: 3212
Iscritto il: giovedì 22 marzo 2007, 16:49

Re: Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda Raffaele2012 » giovedì 27 dicembre 2012, 20:23

Horas ha scritto:Secondo te l'installazione di luminarie attualmente è troppo pagata?


Horas, tantissimo dipende dai contesti ambientali e dall'incidenza sul bilancio finanziario delle voci: "Concerti Bandistici", "Pirotecnica e Pirotecnica Aerea", e "mera scenografia di lumi".

In quest'ultima ottica, un modello festaiolo equivoco si estrinseca in due modi:
- in linea assoluta, con un'incidenza sul bilancio finanziario dei Concerti Bandistici e dei Fuochi Pirotecnici inferiore al 50 per cento.
- in linea relativa, con un costo della "mera scenografia di lumi" in grado di superare, di pareggiare o, più semplicemente di avvicinarsi, alla somma necessaria ai Concerti Bandistici e allo sparo dei Fuochi Pirotecnici.


Una doppia situazione finanziaria simile è, infatti e purtroppo, un'innegabile spia dell'equivoco artistico e artigianale legato all'impostazione di una determinata Festa Patronale Esterna nel sud italia.
I fuochi marciano nel tempo e nel silenzio. (Francesco Nicassio)
Avatar Pirovago
peppino
Nuovo Pirovago
Messaggi: 33
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2008, 12:42
Località: Sicilia (ME)

Re: Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda peppino » venerdì 28 dicembre 2012, 7:49

Mi permetto di puntualizzare caro Raffaele2012 , io non so di che zona dell'italia tu sia ma qua in sicilia la ripartizione delle somme non è propriamente come dici tu.
In genere viene così ripartita:
A) Festa con l'ingaggio di Artista Canoro di livello
40 % Cantante
25 % Fuochi
20% Luminarie
10 % Banda Musicale
B) Festa Senza L'ingaggio di Artista Canoro di livello
30% Spettacolo musicale
30 % Fuochi
20 % Luminarie
20 % Banda Musicale.
Questo solo per puntualizzare.
Saluti a tutti
Avatar Pirovago
Raffaele2012
Pirovago Senior
Messaggi: 3212
Iscritto il: giovedì 22 marzo 2007, 16:49

Re: Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda Raffaele2012 » venerdì 28 dicembre 2012, 10:24

Peppino, nel mio precedente post ho accennato ad un modello festaiolo che è equivoco a causa dell'eccessiva ingerenza finanziaria dei lumi sia sul piano complessivo sia in rapporto ai due elementi storici e specifici di tutte le Feste Patronali Esterne/sud Italia: i Concerti Bandistici e la Pirotecnica Aerea.

Tuttavia, Peppino, non è meno equivoco il modello festaiolo caratterizzato da un'ingombrante ed ingiustificata incidenza finanziaria del cantante di musica leggera. E, in tale ottica, si fa oggettivamente tanta fatica a scorgere la differenza fra il 40% del tuo caso A e il 30% del tuo caso B poichè sempre troppi fondi se ne vanno in maniera inopportuna.

Volendo generalizzare, insomma, sono equivoci tutti quei modelli festaioli in cui:
- l'incidenza finanziaria dei Concerti Bandistici e della Pirotecnica Aerea è inferiore al 50 per cento del budget complessivo;
- la somma dei capitali necessari ai Concerti Bandistici e alla Pirotecnica Aerea è inferiore, uguale o solo lievemente maggiore a quella erogata per voci assolutamente secondarie come i lumi e i cantanti di musica leggera;
- la somma occorrente per i Concerti Bandistici è inferiore o uguale a quella necessaria per le altre manifestazioni musicali alternative (cantanti e roba varia) e i più disparati intrattenimenti di piazza (recital e roba varia).


Come già scritto precedentemente lo svolgersi della situazione finanziaria fornisce innegabile chiarezza circa la presenza o meno di equivoci artistico-artigianali in relazione ad una qualsiasi Festa Patronale Esterna/sud Italia.

---------------------

P.S. Si definiscono "Concerti Bandistici" quelle formazioni di soli fiati e percussioni contraddistinte da esibizioni su palco con prevalente repertorio operistico-sinfonico e dotate, in tale ottica, di strumenti solisti in grado di corrispondere alle voci umane originarie: flicornino sopranino, flicorno soprano, filicorno baritono, trombone tenore da canto.

Vanno dunque esclusi dal conto le bande processionali, i cosiddetti complessi lirico-sinfonici, le fanfare militari, le bande con majorettes, i gruppi di tamburi, ed altro di simile.
Ultima modifica di Raffaele2012 il venerdì 28 dicembre 2012, 19:52, modificato 1 volta in totale.
I fuochi marciano nel tempo e nel silenzio. (Francesco Nicassio)
Avatar Pirovago
Petardo
Pirovago Senior
Messaggi: 1712
Iscritto il: giovedì 4 marzo 2010, 17:25
Località: Gaeta (Lt)

Re: Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda Petardo » venerdì 28 dicembre 2012, 11:52

Anzitutto il mio apprezzamento va ad Horas ed allo staff di Pirovagando che hanno permesso la realizzazione di questo servizio...grandi come sempre, ci permettono di conoscere sempre delle nuove realtà!!! clapclap clapclap clapclap clapclap

Per quanto riguarda l'istallazione di luminarie a led, come mi sono già espresso in altro post, non è che ami particolarmente la luce di tali lampadine...soprattutto il bianco e il blu li trovo orribili...ringraziando Dio, ci sono ancora ditte che usano l'incandescenza, ma penso che man mano finiranno...
Possiamo solo sperare che l'utilizzo del led, possa essere migliorato sempre di più!
Per la questione bicolore portata da Raffaele, dalle mie parti non avviene...ci sono ditte che pur usando il led riescono ad inserire insieme tutti e 5 i colori tipici delle luminarie.
Poi per quanto riguarda il budget complessivo della festa, penso che siamo andati un pò fuori argomento...anche perchè questo discorso penso si debba affrontare in altro luogo in quanto è abbastanza completo.
Come dice Raffaele c'è una tradizione delle feste patronali tipiche del sud Italia, ma allo stesso tempo è anche vero che la festa rappresenta la tradizione locale e se nella città X, c'è la tradizione del cantante di musica leggera non la si può azzerare...se nella città Y si spendono 50.000 euro di fuochi e 2000 per una cover non si può fare il contrario...la tradizione è tradizione ed ogni Comitato ha anzitutto il dovere di rispettarla ed allo stesso tempo il compito di rinnovarla...
" Aveva sapientemente cercato l' Amore e l' Amore in quel deserto si faceva sentire impetuoso, come avviene in ogni deserto dove cammina soltanto Iddio" (Zarra)

Pasquale - Petardo
Avatar Pirovago
Horas
Moderatore
Messaggi: 5112
Iscritto il: martedì 16 ottobre 2007, 16:37
Località: Messina
Contatta:

Re: Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda Horas » venerdì 28 dicembre 2012, 13:21

Io sono dell'avviso che in una festa patronale non bisogna necessariamente invitare cantanti costosissimi che vincolano le spese dell'intera manifestazione. Secondo me ci sono tanti gruppi, orchestre, musicisti bravissimi e del luogo che non vengono valorizzati a dovere. In questo modo si risparmierebbe tanto, tutto il resto potrebbe essere investito in fuochi pirotecnici, luminarie e bande.
Razzo... grinsmile
Avatar Pirovago
Petardo
Pirovago Senior
Messaggi: 1712
Iscritto il: giovedì 4 marzo 2010, 17:25
Località: Gaeta (Lt)

Re: Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda Petardo » venerdì 28 dicembre 2012, 13:31

X Horas

Non hai tutti i torti...secondo me dipende sempre dalla tradizione del luogo...
Dalle mie parti ci sono feste che basano l'aspetto musicale su gruppi folk o cover o altro, mentre il resto del budget lo investono su fuochi e luminarie ed in alcuni casi anche in bande.
Ci sono altre feste dove invece il cantante di musica leggera è tradizione ed il popolo aspetta l'evento tutto l'anno...tipo la mia festa, dove ancora oggi si rispetta la tradizione chiamando un cantante di livello, ma certamente non al pari degli anni passati (Anni '70 - '80 - inizi '90) quando si spendeva gran parte del budget per chiamare cantanti con gli attributi quadrati!!
Questo significa rinnovarsi...ovvero mantenere la tradizione ed allo stesso tempo favorire altri generi di manifestazioni tra cui gruppi locali, più luminarie, fuochi etc. ... anche se ormai i tempi e le persone non sono più quelle di una volta.
" Aveva sapientemente cercato l' Amore e l' Amore in quel deserto si faceva sentire impetuoso, come avviene in ogni deserto dove cammina soltanto Iddio" (Zarra)

Pasquale - Petardo
Avatar Pirovago
Horas
Moderatore
Messaggi: 5112
Iscritto il: martedì 16 ottobre 2007, 16:37
Località: Messina
Contatta:

Re: Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda Horas » venerdì 28 dicembre 2012, 14:33

Io parto da un presupposto per me oggettivo, cosa attrae di più il pubblico oltre l'aspetto religioso della processione? La mia risposta è: 1) Fuochi pirotecnici, 2) Cantanti- spettacoli musicali e culturali, 3) luminarie di alto livello. Ciò significa che in una scala di valori il 50% del mio budget lo metto a disposizione per i fuochi, il 30% per bande, orchestre, cantanti ecc..., il restante 20% per le luminarie. Però attenzione quel 30% di musica e spettacolo comprende, intero servizio bandistico, gruppi musicali e musicisti per l'intero programma di festeggiamenti, quindi questo budget non lo metto a disposizione di un solo artista, a questo punto il budget delle luminarie si inferiore a quello musicale diventa rilevante perché utilizzato per un unico scopo, quello di dare un volto diverso a piazze e strade durante un periodo di festa.
Razzo... grinsmile
Avatar Pirovago
Raffaele2012
Pirovago Senior
Messaggi: 3212
Iscritto il: giovedì 22 marzo 2007, 16:49

Re: Le Luminarie della NovarLux di Novara di Sicilia (ME)

Messaggioda Raffaele2012 » venerdì 28 dicembre 2012, 15:54

Petardo, il tuo penultimo post è molto interessante e perciò divido la mia risposta in due parti. Perdonami se parto dalla fine, ma mi riesce meglio così.
Petardo ha scritto:(...) Poi per quanto riguarda il budget complessivo della festa, penso che siamo andati un pò fuori argomento...anche perchè questo discorso penso si debba affrontare in altro luogo in quanto è abbastanza completo.
Come dice Raffaele c'è una tradizione delle feste patronali tipiche del sud Italia, ma allo stesso tempo è anche vero che la festa rappresenta la tradizione locale e se nella città X, c'è la tradizione del cantante di musica leggera non la si può azzerare...se nella città Y si spendono 50.000 euro di fuochi e 2000 per una cover non si può fare il contrario...la tradizione è tradizione ed ogni Comitato ha anzitutto il dovere di rispettarla ed allo stesso tempo il compito di rinnovarla...

Per rispondere a queste tue affermazioni, Petardo, immaginiamo l'esigenza di rafforzamento di una squadra di calcio.
Con cosa si rafforza una squadra di calcio? Con dei calciatori, ovvio.
Tuttavia nulla impedisce di rinforzare la squadra con dei ballerini di tip tap, dei fantini e dei domatori di tigri.
Eppure solo nel primo caso la squadra di calcio riuscirà a giocare meglio, mentre nel secondo andrà inevitailmente incontro a delle sconfitte.

Il paragone con la squadra di calcio ha lo scopo di dimostrare che nell'ambito di una Festa Patronale Esterna/sud Italia i committenti hanno piena legittimità a spendere liberamente ogni soldo del budget disponibile, ma che la più opportuna validità artistico-artigianale si raggiunge soltanto colla centralità di Concerti Bandistici e Pirotecnica Aerea.

E' la storia di queste stesse kermesse che lo dimostra. E' l'esigenza di offrire qualcosa di "non quotidiano" e "di formativo" alla comunità sparpagliandolo su più ore di una medesima giornata e col minore impatto economico possibile.
Quattro piccioni con una fava, insomma.

Ovviamente il percorso storico di queste kermesse, come tutti i percorsi storici di questo mondo, non è privo di deragliamenti, equivoci, contraddizioni, conflitti di interessi più o meno latenti in seno al gruppo organizzatore. E, nell'ambito delle kermesse qui oggetto di discussione, queste cose accadono quando si smarrisce suddetta centralità ludica dei Concerti Bandistici e della Pirotecnica Aerea.

Il mio soffermarmi sul concetto storico di F.P. Esterne/sud Italia, Petardo, vuole indicare l'impossibilità di applicare alle stesse il concetto di tradizione. Si tratta, infatti, di due idee differenti. Queste kermesse non sono ripetitive a sè stesse, bensì esprimono un'idea di miglioramento costante per cui, ad esempio, la località X fa passi in avanti se sostituisce l'esibizione del cantante con Concerti Bandistci e Pirotecnica Aerea, mentre la località Y fa passi in avanti se, avendo già Concerti bandistici e fuochini, innalza lo standard qualitativo di ciascuna performance.
Ultima modifica di Raffaele2012 il venerdì 28 dicembre 2012, 16:17, modificato 2 volte in totale.
I fuochi marciano nel tempo e nel silenzio. (Francesco Nicassio)

Torna a “Le Luminarie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti